Le tre principali tendenze del ciclismo per il 2022

Le due ruote stanno vivendo un boom senza precedenti.

Come forma di mobilità individuale tra le più sostenibili, sta suscitando un nuovo appeal in un target sempre più differenziato: il ciclista "classico" non esiste più, ma ognuno trova il suo personale fascino e vantaggio nella locomozione a pedali. Non c'è quindi da stupirsi che le opzioni siano sempre più varie. Elettriche o meccaniche, con o senza portapacchi, da asfalto o da sterrato: ecco le tre principali tendenze del 2022 per il mondo della bicicletta.
 

1. Bike-packing:

Non si tratta più solo di andare "da A a B" in modo efficiente. Anche la bicicletta può venire in vacanza con voi! Per essere più precisi, la bicicletta è una parte centrale della vacanza. Il bike-packing (un tour con tanto di bagagli, di solito per più giorni) è oggi molto in voga, soprattutto perché soddisfa parecchie delle esigenze imposte dalla moderna pianificazione delle vacanze: è individuale, può subire variazioni dell'ultima ora e consente di risparmiare sulle emissioni, per non parlare dello stress generato dal traffico. Ma l'aspetto più interessante è che non servono biciclette "speciali". Portapacchi, borse da telaio e altre soluzioni intelligenti sono disponibili sia nei negozi sportivi specializzati sia online e trasformano ogni due-ruote in una "gran turismo" in pochissimo tempo. Dove, in Alto Adige? Praticamente ovunque! La provincia più settentrionale d'Italia vanta piste ciclabili capillari e moderne e strade secondarie tranquille. In molte località, ad esempio in Val Pusteria, è inoltre possibile sfruttare una combinazione perfetta con il treno. Lungo i percorsi sono disponibili alloggi di ogni categoria e prezzo adatti a ospitare biciclette.
 
 
 
 
 

2. Gravel bike:

Le bici "gravel" sono biciclette da fuoristrada con un telaio simile a quello delle "cugine" da corsa e il tipico manubrio Drop-Bar. Rispetto alla classica bici da strada, la gravel bike monta pneumatici spessi e robusti con battistrada accentuato ed è equipaggiata in modo differente per poter marciare a piena velocità anche fuori dai tracciati asfaltati. Questo la rende non solo più adatta all'uso quotidiano, ma anche molto più versatile: che sia come "feeder" per il "bike and hike", come bici da turismo per il bike-packing o per una deviazione lungo i sentieri forestali fino all'alpeggio, la gravel bike è "la bici da strada per tutti". Dove, in Alto Adige? Ovunque finisca la strada asfaltata! Ma attenzione: una gravel bike non è una mountain bike, quindi è consigliabile informarsi in anticipo su questioni centrali quali superficie e pendenza. Particolarmente consigliati sono i tour autunnali alla scoperta della Strada del Vino dell'Alto Adige: chi ama le sfide più dure e di resistenza troverà ciò che cerca intorno alle Tre Cime (ad esempio Sesto - Prato Piazza).
 
 

3. E-bike:

Il trend delle biciclette elettriche è sempre più attuale. Nessun'altra innovazione in passato ha attratto così tanti utenti verso le due ruote. Nel 2022 sono particolarmente richieste le "SUV e-bike": questi veicoli completamente equipaggiati sono veri e propri "tuttofare" e si adattano in modo versatile al programma di ogni vacanza, a volte sulle confortevoli piste ciclabili, altre come pratico sostituto dell'auto, altre ancora come alternativa sportiva da fuoristrada. Per famiglie con bambini non ancora in grado di pedalare da soli, la SUV e-bike offre grandi possibilità: dotata di un seggiolino per bimbi o di un rimorchio, la bicicletta porta tutti a destinazione con grande relax e benessere. Dove, in Alto Adige? In provincia di Bolzano è possibile noleggiare biciclette elettriche quasi ovunque, sia in hotel sia alla stazione ferroviaria o nelle apposite aree di noleggio. Quindi, se volete risparmiare la logistica del trasporto, è meglio approfittarne e cercare in loco una bicicletta ben tenuta e revisionata. Prima di imbarcarvi in tour più lunghi, tuttavia, è consigliabile concedervi prima un breve giro di prova e familiarizzare con le caratteristiche di guida e frenata delle e-bike, spesso notevolmente più pesanti delle due-ruote tradizionali. Chi avesse bisogno di accessori più grandi (ad esempio un rimorchio) dovrebbe inoltre informarsi prima di intraprendere il viaggio in Alto Adige.
 
 

© IDM Südtirol-Alto Adige Alex Moling, Fernando Nortpak, Fernando Northpak, TheArkow, IDM Südtirol-Alto Adige Matt Cherubino
Condividi
La sua definizione di felicità: sole, liscio asfalto e, nel frattempo, un buon espresso. Essendo un ciclista appassionato, l’Alto Adige ha un posto molto speciale nel cuore di Daniel. Ogni occasione è buona per salire sulla sua bicicletta da corsa e, dopo aver accumulato metri e metri di dislivello, si gode il panorama sulle cime montuose per poi sfrecciare di nuovo giù dai valichi adrenalinici dell’Alto Adige. Naturalmente non si fa mai scappare l’occasione per sperimentare la fantastica cucina locale!

La tua vacanza