Passeggiare in città, ma immersi nel verde

Bolzano è la città ideale per chi non vuole perdersi le comodità tipiche della città, ma ama passeggiare nella natura, senza dover nemmeno prendere la macchina.

Dalla passeggiata del Lungotalvera a quella di Sant’Osvaldo, passando per Castel Roncolo, non mancano di certo gli spazi per passeggiare e rilassarsi a contatto con la natura.

I bolzanini lo sanno bene: il luogo ideale per fare una passeggiata o una corsa rilassante, da soli o in compagnia, dall’estate all’inverno, è il Lungotalvera. Ideale perché non serve andare lontano, dal momento che il punto di partenza è Ponte Talvera, che conduce anche nel centro città. E poi, si può decidere al momento quanto tempo camminare: per chi ha voglia di proseguire, si può salire per la passeggiata di Sant’Osvaldo, mentre chi ha poco tempo può fare un giro dal lato orientale a quello occidentale del lungofiume.

Partendo dal bar Theiner, situato dopo ponte Talvera, si prosegue per il Lungotalvera orientale. A sinistra si snodano i verdi prati che costeggiano il torrente Talvera, sulla parte destra sono visibili gli edifici del centro di Bolzano. Proseguendo, sui prati si trovano numerose attrazioni per bambini e ragazzi: un parco giochi, uno Skate Park e i campi da basket. A metà della sponda orientale ci si può fermare a bere qualcosa al bar, e ad ammirare Castel Mareccio. Più avanti c’è anche il Mini Golf, con annesso ristorante: il posto ideale per trascorrere un po’ di tempo in famiglia.
 
 

Raggiunto il Ponte Sant’Antonio, si può scegliere se tornare indietro per il Lungotalvera orientale, se raggiungere Castel Roncolo o proseguire con la Passeggiata di Sant’Osvaldo. Passando alla sponda opposta del fiume, la passeggiata infatti continua per un tratto fino a Castel Roncolo, o torna verso Ponte Talvera passando per altri campi sportivi (da baseball, da calcio e percorsi salute) e altri parchi gioco. Per la passeggiata di Sant’Osvaldo, invece, si va nella direzione opposta e si inizia a salire.

La passeggiata è sì in salita, ma adatta a tutti, e man mano che i tornanti conducono più in alto si inizia ad ammirare la vista dei vigneti e di Bolzano che si snodano al disotto. Se si prosegue sotto la funivia del Renon, si arriva ai vigneti di Santa Maddalena. Nel complesso, quella di Sant’Osvaldo è una passeggiata suggestiva, che offre numerose occasioni di fermarsi ad ammirare la città sottostante.

Sia la Passeggiata di Sant’Osvaldo che quella del Lungotalvera sono luoghi d’elezione dei bolzanini per trascorrere diversi momenti di relax. Da soli, magari durante una sera d’estate, per rinfrescarsi e rigenerarsi dopo una giornata di lavoro. In coppia, per una corsetta lontano quanto basta dal traffico e immersi nel verde. Con gli amici, muniti di skate o di pallone da basket, per un pomeriggio di svago. Oppure con la famiglia, per insegnare ai figli il minigolf o per avvicinarli al mondo delle passeggiate in salita, in vista di tutte le future camminate che si possono fare assieme in questa bellissima regione.  
 
Insomma, uno dei numerosi punti di forza di Bolzano è costituito proprio dalle sue passeggiate, immerse nel verde e nella tranquillità, e adatte proprio a qualsiasi esigenza. Non resta che approfittarne e… provare per credere!

IDM Südtirol-Alto Adige-Alex Filz
Condividi
Natura, escursioni, tradizione, eventi e gastronomia – l’Alto Adige per noi non ha segreti! Siamo felici di darvi consigli e dritte utili e di presentarvi le facce più belle della nostra regione. Viaggiate con noi attraverso l’Alto Adige e imparate a conoscerne i posti e le persone...

La tua vacanza