Vacanze in Alto Adige

A misura di bambino!

Inutile indorare la pillola, i genitori lo sanno: le vacanze, il momento più agognato e rilassante dell'anno, possono diventare un vero incubo. Organizzare un viaggio è sempre un piccolo stress, ma se oltre ai desideri della coppia non si tiene conto delle esigenze dei bambini, anche la meta più idilliaca può rivelarsi un inferno tanto da far desiderare il rientro al più presto in città e sul posto di lavoro. Per scongiurare il fallimento dei progetti estivi e invernali, ma anche di un semplice weekend, la strategia migliore resta quella di dare priorità ai più piccoli: e in questo l'Alto Adige non ha davvero rivali. Una volta individuata una struttura "family friendly" - in provincia di Bolzano non si contano i family hotel con la missione viziare i mini-ospiti dal risveglio fino alla nanna - il consiglio è quello di prevedere ogni giorno un diversivo capace di entusiasmare, divertire, impegnare (e "sfiancare") i vostri piccoli compagni di viaggio.

Abbiamo raccolto per voi le esperienze imperdibili in Alto Adige.
 

Per bimbi "inesauribili"

I piccoli Giamburrasca e le Pippi Calzelunghe, sempre in movimento e amanti delle peripezie, inizieranno a saltellare dalla gioia anche solo sentendo pronunciare la meta della giornata: parco avventura. Perfetto compromesso tra una soluzione in sicurezza che tranquillizzi le ansie di mamma e il pieno di adrenalina ad altezze vertiginose che scatena l'entusiasmo dei bambini, gli emozionanti percorsi a fune con ponti tibetani, liane e arrampicate sugli alberi abbondano in Alto Adige. Da Dobbiaco a Obereggen, da Caldaro a Terlano, non si contano i parchi di divertimento che offrono percorsi esclusivi per i piccini ma anche per gli adulti. Fucine di esperienze indimenticabili e ricche di adrenalina, con innumerevoli attrazioni a pelo d'acqua, da affrontare equipaggiati con corde, moschettoni e caschetti: attrezzature che verranno fornite all'ingresso. A Caldaro, Dobbiaco, Lasa, Colfosco, Col de Fralm (Ortisei) e Funes cercate il parco avventura, a Issengo l'Outdoor & Fun Park Kronaction, a Vipiteno lo Skytrek, a Obereggen il bosco avventura e in Val Senales l'Ötzi Rope Park.

1  
 

Dedicato agli amanti dei plastici

I piccoli appassionati di miniature, lego, costruzioni e plastici apprezzeranno tantissimo una visita a Mondotreno, la più grande installazione d'Italia di ferrovie in miniatura. A Rablà, poco distante da Merano, i vostri futuri ingegneri potranno sbizzarrirsi osservando nel dettaglio oltre 20.000 pezzi della maxi collezione privata di mini convogli. Plastici sorprendenti e riproduzioni in scala sono corredati da numerosi dettagli ed elementi interattivi che susciteranno grande stupore in visitatori di tutte le età. E se i trenini non sono la passione dei vostri ometti, potranno saltare il focus ferroviario per ammirare l'Alto Adige in miniatura: tutta la provincia di Bolzano, dalle montagne ai castelli, dai laghi alle piste da sci, riprodotta fedelmente nel minimo dettaglio su una superficie di oltre 300 metri quadri. Il mondo di pura fantasia di "Mezzamontagna" vi accoglierà invece al piano terra di Mondotreno: un universo di 1.000 metri quadri di superficie espositiva con 800 metri di binari, 70 treni, 400 veicoli e 12.000 figure.

 
 

Sfogarsi nelle giornate di pioggia

Contenere le energie delle vostre piccole pesti in giornate di maltempo potrebbe non essere semplice. Una soluzione ve la offre "Easy jump" che, a Egna, propone oltre 30 trampolini disposti su vari livelli per sbizzarrirsi in piroette e performance a testa in giù. Il primo parco di trampolini indoor dell'Alto Adige vi permetterà di trascorrere ore liete lasciando liberi i ragazzini di sfogarsi in tutta sicurezza. Sui tappeti elastici, sui morbidi cuscinoni e sulla parete da arrampicata il divertimento è assicurato di giorno e anche di sera: da quest'anno, infatti, ogni mercoledì, giovedì e venerdì si salta anche dalle 19 alle 21. Prenotando è anche possibile scegliere uno slot orario in cui stancarsi in modo sano. E se avete scordato i calzini antiscivolo potrete acquistarli all'ingresso!

 
 

Piccoli scienziati a rapporto!

Se l'unico esercizio che stimola i vostri bambini è quello dei neuroni, orientatevi sui molti laboratori proposti dai musei altoatesini. Tra i più attivi nell'offerta per i più piccoli c'è senza dubbio il Museo di Scienze naturali dell'Alto Adige che a Bolzano, nella centralissima via Bottai, sforna di continuo idee, giochi, iniziative e mostre interattive capaci di coinvolgere anche il più timido degli Einstein in erba.

Gli appassionati di natura, flora e fauna, ma anche fossili e dinosauri, possono trascorrere intere giornate immersi tra ricerche, scoperte ed esperimenti sentendosi protagonisti delle meraviglie del pianeta Terra. Dai NatureLab, incontri pomeridiani per esplorare la natura in compagnia di altri futuri scienziati, a conferenze, laboratori e visite guidate divertenti fino a workshop tematici per lanciarsi in esperimenti al confine tra scienza e magia, incontri con gli esperti per scoprire fossili, dinosauri e altre strane cose del passato o appuntamenti misteriosi per improvvisarsi detective al museo. Chi ama i gialli potrà trasformarsi in Sherlock Holmes per risolvere il "delitto al museo".

 
 

Tutti a naso all'insù

Non serve aspettare la notte di San Lorenzo per vedere le stelle cadenti. Basta andare al Planetarium Alto Adige di San Valentino in Campo e lasciarsi guidare tra simulatori stellari 3D altamente tecnologici in grado di ricreare con estrema precisione il moto dei pianeti e delle stelle. Sedendosi sotto la grande cupola ci si troverà letteralmente immersi nel cosmo, circondati da pianeti e satelliti del sistema solare, trasportati fino agli estremi confini dell’universo osservabile. Un'esperienza indimenticabile che coinvolgerà adulti e bambini nell'appassionante mondo dell’astronomia in maniera spettacolare e immersiva a 360 gradi. Un campo estremamente complesso presentato in maniera giocosa divulgativa: dall’astronomia alla cosmologia, dalla planetologia alla fisica, il planetario altoatesino saprà affascinare e stupire, comunicando la scienza in modo curioso.

 
 

Divertimento all'aria aperta... in città!

Se la vostra meta è Bolzano e magari avete solo un weekend, potrete regalare ai vostri figli una pausa rigenerante proprio a ridosso del centro storico. Basta affacciarsi sui famosi Prati del Talvera (il torrente che attraversa Bolzano) per trovare decine di ragazzini accovacciati sui loro skateboard impegnati a sfidarsi in kickflip e backflip all'interno dello spettacolare Platza Skatepark all'aperto. Qui salti, pedane e piani inclinati sono destinati esclusivamente a skateboard, monopattini, roller skate e bmx.
E se le rotelle in velocità non sono la passione dei vostri ragazzi, poco male: guardandovi attorno potrete intravedere tra gli alberi il Minigolf con 18 buche appena ristrutturate e angolo ristoro. Ma il Lungotalvera riserva anche numerosi giochi, scivoli, altalene, costruzioni in legno da scalare e tappeti elastici disseminati ovunque lungo la pista ciclabile e i ponti che attraversano il fiume, per non parlare delle due aree fitness attrezzate all'aperto e i campi da calcio, tennis, softball e basket per gli amanti degli sport intramontabili.

Foto: © KronAction; Ötzi Rope Park; Tourismusverband Hochpustertal; Eisenbahnwelt; Easyjump; Naturmuseum Südtirol; Seehauser Planetarium Gummer;
Condividi
Giornalista lombarda dalla vita "nomade", dopo 18 traslochi ha messo radici a Bolzano da ormai quattro anni. Ama scoprire scorci insoliti, ignoti alle guide turistiche, e fotografare posti abbandonati. Nel quotidiano, però, le sue mete preferite sono musei, teatri e cinema. Non sa resistere ai gioielli vintage e... alle esperienze gourmet!

La tua vacanza